Gli articoli più letti

Essere genitori

Pensate alla vostra vita: esiste un legame speciale tra un genitore e il proprio figlio.

 


Mentre tuo figlio attraversa i vari stadi della crescita anche tu rivivi i bisogni e gli aspetti di quella fase della vita: quando lo culli appena nato è come se coccolassi te stesso, quando giochi con lui ti riprendi l'attenzione e la compagnia di cui hai bisogno.
Se sei stato un bambino poco amato, poter amare tuo figlio e dargli quello che tu non hai provato è la miglior terapia. Ogni cosa che fai per il tuo bambino contribuisce al tuo benessere oltre che al suo!
Qualsiasi cosa tu faccia per tuo figlio, passare insieme dei momenti speciali, vivere la routine quotidiana, superare dei momenti di difficoltà, gioire dei momenti di felicità, tutto è un bagaglio di esperienze che vostro figlio si porterà per tutta la vita!
Lui impara a godere appieno dei momenti belli della vita, a superare le difficoltà, a gestire lo stress, a darsi delle regole, ad essere buono, ad essere onesto, solo se voi lo sapete fare.
Ma non solo: voi avete l'opportunità di farne un adulto responsabile, capace di amare e di vivere libero dai condizionamenti dell'ignoranza, ma lui offre a voi la possibilità di costruirvi o ricostruirvi come esseri umani.
Ti potrà capitare di sentirti confuso, turbato, o di avere delle intense reazioni emotive: significa che ti stai ponendo delle domande e che stai cambiando, stai migliorando.
È proprio del genitore essere continuamente demolito e ricostruito.
Avere dei figli ti permette di arrivare all'eccellenza, ti sentirai curioso, vorrai sapere, conoscere, imparare cose nuove, ti sentirai vivo! Ma ricorda anche che avere dei figli è anche la più grossa responsabilità della vita:
"La miglior prova d'amore è la fedeltà. Rimaniamo fedeli alle nostre convinzioni, sogni e desideri. Se non vogliamo essere genitori non mettiamo al mondo dei figli. Essere genitore, più che una prova d'amore, è uno stato della volontà" De La Parra Paz, E.
Essere genitori non coincide con l'essere procreatori. Essere genitori è prima di tutto una scelta. Prendiamoci quindi le nostre responsabilità e lavoriamo per essere il genitore migliore che possiamo diventare.
Il primo passo che dobbiamo compiere per diventare genitori consiste nel prendere consapevolezza di noi stessi. Quando ci relazioniamo con i più piccoli dobbiamo sapere che tutto di noi parla: il nostro stato d'animo, la nostra postura, la nostra voce, la nostra espressione, il nostro corpo e per ultimo, e solo per ultimo, quello che diciamo.
Mamma, papà, che cosa vi piace di voi stessi e cosa no?
Che cosa pensate di voi stessi, dei vostri genitori, del vostro compagno?
Come e cosa comunicate?
Cosa vi piace fare?
Cosa sognate?
Siete realizzati?
Genitori, quando educhiamo possiamo dare solo ciò che abbiamo, quello che siamo. Se ci amiamo, ameremo allo stesso modo i nostri figli, come ci trattiamo, tratteremo i nostri figli. Prima che bravi genitori ci viene richiesto di essere brave persone.